Talk-Show e Jazz: guardare al futuro di Genova

Nella seconda giornata del festival: un talk-show analizza il futuro della città, ll jazzista Dado Moroni torna alla sua terra di origine e Fincantieri  presenta un progetto innovativo di museo

Si apre con un talk show la seconda giornata del festival in occasione della celebrazione del 150° anniversario della Giglio Bagnara. Il 20 ottobre in città si mescolano arte, musica e spettacolo, tradizione e divertimento, per tutto il giorno e fino a sera.

Sono impressioni raccolte tra chi vive quotidianamente la Superba quelle che mette in scena il talk show “Genova How Are You”, condotto da Massimo Cotto, riflessioni che scatteranno una fotografia dello stato dell’arte della città e ne analizzerannio i futuri sviluppi

La serata inizierà alle 19 con un aperitivo davanti al teatro Carlo Felice e con l’accompagnamento musicale della Filarmonica Sestrese.

A partire dalle 20.30, il talk show ospiterà grandi personalità tra cui il Sindaco Marco Bucci, Il Giuseppe Bono di Fincantieri, Luca Ubaldeschi de “Il Secolo XIX”, Gino Paoli, cantautore, musicista e politico, Enrico Montolivo, Amministratore Delegato della Giglio Bagnara, Paolo Mamo, AD e Presidente di Altavia Italia, Alberto Fortis, storico cantautore italiano, Vittorio De Scalzi, genovese cantante, polistrumentista e compositore, Francesco Baccini, cantautore genovese, Gnu Quartet, quartetto musicale composto da Raffaele Rebaudengo, Francesca Rapetti, Roberto Izzo e Stefano Cabrera formatosi dopo un incontro alla celebrazione del compleanno di Fabrizio De André, Max Manfredi, cantautore genovese, Dodi Battaglia, chitarrista, cantautore e compositore di origini bolognesi e Ninè Ingiulla, cantautore, attore e chitarrista.  Il tutto nella cornice del Teatro Carlo Felice, luogo scelto per ospitare questo evento.

Ad allietare poi i genovesi con i suoi racconti e consigli, presso il Palazzo della Borsa, Dado Moroni, grande pianista e compositore di jazz, nonché ambasciatore del jazz italiano nel mondo e vincitore dell’Umbria Jazz Festival, terrà una Masterclass full-immersion su come migliorare le proprie tecniche e sensibilità. Una perfetta occasione per entrare nel cuore della melodia e del ritmo guidati da una delle più grandi personalità di spicco della musica jazz a livello internazionale.

Infine verrà illustrato, in due diversi appuntamenti un importante progetto museale.

Condotta da ETT, una realtà digitale che si occupa di realizzare soluzioni creative per esperienze emotivamente immersive ed emotivamente coinvolgenti, la presentazione del progetto per il museo multimediale dedicato a Fincantieri avrà luogo entrambi i giorni in Largo Pertini. Il progetto sarà in grado di raccontare l’evoluzione del cantiere sestrese, in un viaggio tra passato, presente e futuro, e il suo inscindibile legame con il mare e i cittadini.